PRODUZIONE

Le schede elettroniche sono l’anima di ogni dispositivo elettronico e ne guidano le azioni in base alle istruzioni che vengono date loro. L’assemblaggio di schede elettroniche avviene tramite la tecnologia denominata SMT e la tecnologia denominata PTH. La surface mount technology, in sigla SMT, è una tecnica utilizzata in elettronica per l’assemblaggio di un circuito stampato che prevede il montaggio direttamente sulla superficie senza la necessità di praticare dei fori come invece richiesto nella tecnica tradizionale. Per il montaggio tradizionale, si utilizzano i componenti Pin Through Hole, in sigla PTH. Per PTH si intendono invece i componenti elettronici in cui i pin del componente che trasmettono il segnale elettrico, possono essere inseriti in maniera meccanica nei fori di innesto di circuiti stampati esclusivamente progettati per questa tipologia.

Ogni prodotto possiede delle caratteristiche in base alle quali vengono scelte le materie per la lavorazione e l’assemblaggio. Il processo di produzione si compone della scelta dei materiali, dei componenti necessari in base alle specifiche del committente, del prototipo, e della sua realizzazione tramite assemblaggio e collaudo.

La produzione è suddivisa in varie fasi e i due principali reparti produttivi sono quello dove vengono montati i componenti in tecnologia SMT mediante linee di montaggio automatiche ed il reparto adibito al montaggio dei componenti tradizionali in tecnologia PTH; quest’ultimo viene eseguito a mano o con saldatrici automatiche. Nel maggior numero dei casi è necessario un assemblaggio di tipo misto e si tratterà di valutare di volta in volta tipo ed ordine delle lavorazioni da effettuare.

Le nostre attrezzature, unite alle nostre competenze, grazie anche alla grande collaborazione e sinergia con il reparto di progettazione, ci consentono di assemblare correttamente anche componenti considerati critici BGA, QFN, 01005, Package on Package, componenti di grandi dimensioni (max 135 mm) e peso (max 140 g).

Tutti i lotti di produzione vengono scrupolosamente esaminati al termine della produzione mediante un controllo visivo e con macchine di ispezione ottica e a raggi X, collaudo funzionale con banchi di collaudo di nostra progettazione, test in circuit con macchina a sonde mobili.
Inoltre una attrezzata officina meccanica permette l’assemblaggio, lavorazione e/o modifica di parti meccaniche quali ad esempio contenitori plasitici e metallici, dissipatori di calore, supporti, etc.

ASD si propone come unico partner per seguire l’intero sviluppo del prodotto a partire dall’idea fino alla realizzazione del prodotto certificato e pronto per il mercato.